Cuocere la carne

Come cuocere la carne

Per voler essere subito utili a voi che state navigando vorremmo darvi alcune semplicissime e basilari regolette per valorizzare la carne che avete acquistato.

1. Togliere la carne dal frigorifero una mezz’ora prima della cottura per lasciarla stemperare;
2. In caso di cottura in padella antiaderente: scaldare molto bene la pentola prima di appoggiare la fettina che deve fare il caratteristico rumore di una cosa che frigge appena tocca la superficie metallica; lasciare cuocere a fuoco alto per un tempo non troppo lungo e non spaventatevi per il fumo, è normale;
3. In caso di cottura alla griglia: abbondante braciere e molto caldo prima di appoggiare la fettina perché la superficie esterna deve caramellizzare in modo da non far uscire tutti i sapori;
4. Non cuocere troppo a lungo: la carne va mangiata al sangue se la si vuole mantenere tenera.
5. Una volta terminata la cottura condire con del sale dolce grosso (sale dell’Himalaya, Sale di Cervia) che esalta la sapidità senza coprire il sapore della carne e olio extravergine di oliva a vostro piacere.

Possono sembrare cose stupide e non importanti ma vi assicuriamo che funzionano. Specialmente il fatto di avere una pentola molto calda all’inizio della cottura per non far uscire i sapori sottoforma di liquido.
Questo succo, inoltre, fa asciugare la carne e la lessa facendogli perdere i profumi tipici dell’arrostito, molto piacevoli e indispensabili per avere una buona bistecca nel piatto.